Gli smarcamenti dei difensori del Hoffenheim – a cura di Federico Montagnolo

Nel calcio moderno molte squadre ricercano una costruzione da dietro che consenta di superare il pressing avversario e attaccare poi a campo aperto. Avere dei difensori, ed un portiere, che sanno leggere le situazioni e smarcarsi per poi giocare con coraggio è una prerogativa che si sta diffondendo sempre di più.

Una buona costruzione dal basso non si ottiene solamente con dei difensori dotati di buona tecnica individuale ma di un’intera squadra, compresi i difensori, che sa dove smarcarsi e quali spazi andare ad occupare grazie al movimento di un compagno e in relazione alla pressione degli avversari.

Nel calcio moderno sono sempre di più le squadre che effettuano un pressing ultraoffensivo, e talvolta uomo su uomo, e per superarlo si devono avere difensori che oltre a dare sostegno per un eventuale scarico sanno smarcarsi orizzontalmente e anche in avanti per dare appoggio ai propri compagni e smarcarsi oltre la linea di pressione avversaria.

Nel video che segue abbiamo analizzato alcuni degli smarcamenti dei 3 difensori centrali del Hoffenheim di Alfred Schreuder. L’allenatore olandese, dopo vari anni in cui ha svolto il ruolo di vice, da luglio 2019 è l’allenatore del Hoffenheim. Il club tedesco si trova attualmente al nono posto a sole due lunghezze dal piazzamento che varrebbe l’Europa League. Schreuder con il Hoffenheim ha alternato sistemi di gioco con difesa a 3 a sistemi con difesa a 4.

In questo video sono racchiusi i principi di gioco della costruzione quando la squadra era disposta con la difesa a 3:

  • Smarcamento dietro la linea di pressione: mi smarco alle spalle dei giocatori avversari in pressione per dare una soluzione alle spalle dei giocatori avversari
  • Smarcamento in avanti: riconoscere lo spazio libero e smarcarsi in avanti per tagliare la pressione avversaria e offrire una soluzione ai propri compagni
  • Smarcamento indietro: smarcarsi andando indietro per attrarre la pressione avversaria e creare spazio in avanti (oltre la prima linea di pressione) che viene occupato da altri compagni
  • Smarcamento all’indietro: smarcarsi andando indietro per aumentare lo spazio fra sè e l’avversario per avere più tempo e spazio di giocata.

Articolo e analisi video a cura di Federico Montagnolo