Come attaccava l’Empoli di Maurizio Sarri?

In questo articolo parleremo della squadra toscana guidata da Maurizio Sarri che, da neopromossa, si è guadagnata i titoli di rivelazione del campionato di serie A 2014/2015

Il 4-3-1-2 di Maurizio Sarri e gli adattamenti in funzione dell’avversario: la fase di possesso

Guarda qui il pressing adottato dalla squadra di Sarri: http://www.obiettivorganizzazione.it/sarri-empoli-pressing/ 

Strategia contro il 3-4-1-2 del Torino:

  • Costruzione:
    – Superare la prima linea di difesa avversaria ricercando l’uscita sulla mezzala che si smarca sul corto dopo un interscambio posizionale con il play
  • Sviluppo:
    – Ricercare smarcamenti delle mezzali ai fianchi dei 2 mediani per superare la seconda linea di difesa
    – Ricercare smarcamenti del trequartista nello spazio tra i 2 mediani per superare la seconda linea di difesa

Strategia contro il 4-2-3-1 del Napoli:

  • Costruzione:
    – Attirare la pressione del trequartista avversario su un difensore centrale per superare la prima linea di difesa con una combinazione sul terzo uomo (centrale-mezzala-play)
    – Ricercare smarcamenti delle mezzali in ampiezza ai fianchi dei 2 mediani e alle spalle degli esterni per superare la seconda linea di difesa

Costanti di gioco:

  • Giocata codificata: passaggio da fuori a dentro per verticalizzazione di prima sulle punte
  • movimenti delle mezzali a sostegno per ricevere lo scarico delle punte (giocate palla avanti – palla dietro – palla avanti)

Movimenti punte:

  • Quando un attaccante riceve sul corto, l’altra punta o il trequartista attaccano lo spazio alle sue spalle
  • Con palla tra le linee, movimento ad aprire delle due punte
  • Con palla al terzino, attacco dello spazio alle spalle del quinto uscito in pressione (soluzione adottata contro il Torino)