“Sono incantato dal bel gioco del Real Madrid. Non mi piace l’ossessione dei nostri avversari per il mantenimento del possesso palla. Mi piace il calcio diretto, dinamico, veloce, intenso, fatto di transizioni aggressive” José Mourinho

“La gente pensa che il calcio sia solo possesso palla, io penso invece col lavoro difensivo e l’occupazione degli spazi. Mi hanno definito un allenatore da titoli e non un allenatore di calcio. Ma a me piace. Amo vincere. Sono contento di aver vinto le coppe nazionali in quattro paesi diversi: nel mio paese, in Portogallo, poi la coppa di Spagna, la coppa Italia e la FA Cup. Tre coppe nei paesi calcistici più importanti di Europa” José Mourinho

“Tutti voi parlate di squadre che giocano un calcio spettacolare perché hanno un fantastico possesso palla. Sembra che i goal non abbiano importanza. Dite che chi segna tanto come noi è noioso, mentre chi ha il 70% di possesso palla e non segna non lo è. Per me è tutta una questione di mettere la palla nella porta avversaria, e mantenerla il più lontano possibile dalla tua” José Mourinho

“Certi allenatori stanno cercando di influenzare l’opinione pubblica portando avanti queste idee secondo le quali il gioco si debba basare sul possesso palla prolungato piuttosto che sulle ripartenze: chiunque pensi questo secondo me è semplicemente uno stupido perché non c’è arma più pericolosa del contropiede per colpire gli avversari quando sono sbilanciati; queste persone possono provare a dire quello che vogliono ma tanto il calcio non cambierà mai, in questo sport conta solo vincere” José Mourinho

“Il vostro calcio (italiano, n.d.a.) è il mio calcio. È qua che lavoro ed è qua che voglio contribuire a far tornare questo calcio come negli anni ’90. I miei principi di gioco sono questi, mi piace la zona, la profondità, ma se posso scegliere un modulo preferisco giocare con le ali, allargare il campo” José Mourinho

“Le transizioni sono diventate cruciali. Quando l’avversario è organizzato difensivamente, è molto difficile segnare. Il momento in cui l’avversario perde la palla può essere l’occasione di sfruttare la possibilità di trovare qualcuno fuori posizione. Tutti dicono che le palle inattive facciano vincere maggiormente le partite, ma io penso più le transizioni”

“Il Chelsea ha un super allenatore, un maestro del contropiede. Se perdi il pallone contro le sue squadre sei morto” Pep Guardiola

“Con il Real Madrid sviluppiamo transizioni molto veloci, con passaggi diretti in profondità che creano molte occasioni da gol. Il nostro calcio non ha niente a che vedere con il tiki-taka. Il nostro obiettivo è chiaro: attaccare
velocemente l’area di rigore avversaria. Questo principio è perfetto per il tipo di attaccanti che abbiamo” Xabi Alonso