«C’è questa opinione diffusa che, visto che la conoscenza è disponibile per tutti, che la distanza tra te e il sapere è un clic, abbiamo generazioni particolarmente bene informate e ben preparate. Ma io non sono d’accordo. Spesso quando leggo quello che la gente scrive mi dico che no, non è affatto così. Perché quando la conoscenza è a disposizione di tutti, per alcune persone diventa tutto troppo facile. Quando il sapere è meno accessibile devi pensare di più, devi produrre sapere.
Se tu vuoi fare una buona sessione di allenamento, per preparare la difesa a giocare in modo chiuso puoi trovare 200 tattiche su internet. Se non hai queste informazioni però devi inventartele tu. Vedo tante tattiche tutte uguali. Vai nella quinta divisione o negli under dieci: i due difensori centrali aprono, il portiere passa la palla al centrocampista che però non è tatticamente preparato e la perde. Però tutti continuano a fare la stessa cosa. Siamo in un momento di relativa stabilità, perché c’è questa conoscenza diffusa e si rischia troppo poco».

José Mourinho