Luis Alberto e la percezione spazio-temporale – a cura di F. Montagnolo

Luis Alberto a inizio carriera veniva lasciato libero di muoversi fra le linee avversarie e giocava in posizione di trequartista. Dopo un primo periodo di difficile adattamento anche alla Lazio ha interpretato benissimo quel ruolo alle spalle di Immobile. Dalla stagione scorsa però, Simone Inzaghi ha abbassato il suo raggio d’azione schierando il fantasista spagnolo in posizione di mezzala nel 3-5-2 della Lazio.
Luis Alberto è il vero regista della Lazio, da quando gioca mezzala tocca molti più palloni ed ha aumentato la percentuale di riuscita dei suoi passaggi: effettua circa 49 passaggi a partita con l’82% di questi che va a buon fine. Un terzo dei suoi passaggi è direzionato verso la porta avversaria e circa il 75% di questi è preciso. Il fantasista spagnolo ha già collezionato 12 assist in questa stagione e gliene mancano altri due per raggiungere il record di 14 assist effettuati la stagione 2017/2018.

Nonostante la sua straordinaria tecnica, ciò che stupisce molto vedendo giocare il centrocampista della Lazio è la capacità di trovarsi spesso libero nei mezzi spazi e di sapere sempre da dove arriva la pressione avversaria per superarla con giocate relativamente semplici.

In un’intervista rilasciata da Francesco Acerbi, il difensore della Lazio ha dichiarato “Luis Alberto è un giocatore straordinario. E’ uno dei più forti con cui ho giocato. A volte quando ti senti di fare una cosa, la devi fare. Ma in generale è meglio passarla a Luis Albert0”.

Vediamo adesso in cosa consiste la percezione spazio-temporale a cui fa riferimento il titolo dell’articolo.

PERCEZIONE DI CIO’ CHE HA INTORNO
Luis Alberto quando gioca gira continuamente la testa e ciò gli consente di vedere sempre dove sono avversari e comapgni.

CONTROLLO APERTO
Prima di ricevere un passaggio Luis Alberto sa benissimo come sono posizionati gli avversari e se non è pressato esegue controlli aperti per andare in avanti.

CONTROLLO SOTTO PRESSIONE
Luis Alberto si guarda sempre intorno e vede sempre da dove arriva la pressione avversaria per poi orientare il controllo ed eludere il diretto avversario.

GIOCATE SU TERZO UOMO
Quando la pressione avversaria è molto forte e controllare palla diventa troppo pericoloso, Luis Alberto esegue passaggi su terzo uomo.

SMARCAMENTI SOTTO LA LINEA DI PRESSIONE
Quando l’uscita in pressione dei centrocampisti avversari libera spazio dentro il campo, la mezzala della Lazio si smarca sul corto sotto la linea di pressione avversaria.

SMARCAMENTI FRA LE LINEE
Quando si crea spazio fra la linea di difesa e centrocampo avversaria, Luis Alberto è bravo a posizionarsi e ricevere alle spalle o ai fianchi dei centrocampisti avversari.

CONDURRE PER ATTRARRE/FISSARE 
Quando ha spazio il fantasista della Lazio conduce palla andando a puntare un avversario per fissarlo oppure tiene palla finchè non viene pressato per poi passarla quando si libera un compagno di squadra.

A cura di Federico Montagnolo
Allenatore Uefa B
Match analyst FIGC