Henry spiega i principi ed i concetti di gioco del Barcellona di Guardiola.

Pallone in possesso di Xavi, Herny ferma la grafica ed interviene: “quante volte si vede un giocatore muoversi incontro per ricevere palla? Non al Barcellona. Stai nella tua posizione, fidati del tuo compagno in possesso di palla e aspetta il pallone”. “Guarda dove sono io, alto sulla linea laterale. Questa mia posizione permette ad Iniesta di ricevere palla nella zona in cui l’ha ricevuta prima, perché io sto tenendo occupato il terzino destro”

Il pallone arriva negli ultimi 25-30 metri ed Henry afferma “questa è la zona di campo in cui si è liberi. Devi correre e smarcarti perché qui tutto è permesso. Sono partito da una posizione con massima profondità ed ampiezza e quando la palla è arrivata nell’ultimo terzo di campo ho avuto la libertà di fare ciò che volevo”

Nel video Henry spiega altre due situazioni simili, per poi esaminare una situazione di transizione offensiva in campo aperto: “è lo stesso concetto. Centralmente si crea una palla libera dopo aver vinto un duello individuale e David Villa non corre verso la bandierina dell’angolo o sulla linea laterale, ma va verso la porta, per fare gol, fidandosi della capacità del compagno di servirlo”
Henry sostiene che per sviluppare questo calcio sono fondamentali tre concetti: giocare, mantenere il possesso e, come più importante, mantenere le posizioni, “tu devi rimanere nella tua posizione, smarcarti nella tua posizione di campo e fidarti del tuo compagno di squadra”

Chiudendo Henry riporta una delle frasi di Guardiola: “il mio lavoro è portarvi nell’ultimo terzo di campo, il vostro lavoro è concludere l’azione”