La fase difensiva del Borussia Monchengladbach – a cura di F. Montagnolo

Alla guida del Borussia Monchengladbach c’è Marco Rose, ex allenatore del Red Bull Salisburgo. Marco Rose ha costruito una squadra con’identità ben precisa sia nella fase di possesso che in quella di non possesso.
Interpreta con coraggio sia la fase offensiva che la fase difensiva. La manovra offensiva del Borussia Monchengladbach parte sempre con la costruzione dal basso e il coinvolgimento dei difensori e del portiere, anche sotto pressione. La fase di possesso però non va a discapito della grande solidità difensiva.

Il pressing del Borussia Monchengladbach prova ad indirizzare la manovra avversaria verso la linea laterale
( “fasce laterali nostre amiche” ) per poi essere aggressivo e marcare tutti gli appoggi del portatore di palla avversario.

Vediamo adesso come Marco Rose che ha impostato la fase di non possesso contro il Borussia Dortmund.
Sia il Borussia Monchengladbach che il Borussia Dortmund sono schierate dai propri allenatori col sistema di gioco 3-4-2-1.

PRIMA PRESSIONE
Il Borussia Monchengladbach effettua un pressing ultraoffensivo e marca tutti gli appoggi lato palla:

  • l’attaccante esce in pressione sul difensore centrale e indirizza su un lato
  • il trequartista lato palla esce sul braccetto dalla parte della palla indirizzando verso l’esterno del campo e il trequartista opposto stringe e si abbassa
  • il quinto lato palla si alza sul quinto di parte avversario e il quinto opposto si abbassa e stringe cercando di ricreare superiorità numerica difensiva
  • il mediano lato palla si alza sul mediano di parte avversario e il mediano opposto dà copertura
  • il braccetto di difesa lato palla sul trequartista di parte avversario e il centrale e il braccetto opposto scalano e rimangono 2 contro 1 con la punta centrale del Borussia Dortmund

PRESSING A CENTROCAMPO

Il Borussia Monchengladbach copre la zona centrale del campo e prova ad indirizzare su un lato, fare molta densità marcando tutti gli appoggi e concedendo solo lo scarico dietro:

  • appena la palla va sul quinto del Borussia Dortmund, il trequartista del Monchengladbach si abbassa e dà copertura e concede lo scarico sul braccetto di parte;
  • il trequartista opposto e l’attaccante centrale stringono e si abbassano;
  • il quinto lato palla del Monchengladbach esce forte sul quinto avversario e il quinto opposto stringe e si abbassa;
  • il mediano lato palla marca a uomo il mediano di parte avversario, il mediano opposto dà copertura
  • il braccetto di difesa lato palla sul trequartista di parte avversario;
  • il difensore centrale e il braccetto opposto danno copertura e sono in superiorità numerica, creata dal quinto opposto che si abbassa, contro la punta e il trequartista avversario.

DIFESA A CENTROCAMPO
I difensori del Borussia Monchengladbach seguono il movimento dei trequartisti avversari ma non vanno in anticipo sull’intenzione ed escono forte solo dopo che è partito il passaggio.
Dietro si cerca sempre di creare una superiorità numerica grazie al lavoro dei due quinti che si alzano e si abbassano in base allo spostamento della palla.

DIFESA LATERALE
Il braccetto lato palla segue lo smarcamento del trequartista avversario alle spalle del quinto del Borussia Monchengladbach che esce in pressione sul quinto avversario.

LINEA DIFENSIVA
I tre difensori centrali del Borussia Monchengladbach seguono gli smarcamenti incontro degli attaccanti del Borussia Dortmund e sono sempre aggressivi.

DIFESA SU CROSS
Quando gli avversari vanno al cross, i difensori del Borussia Monchengladbach marcano a uomo in area gli attaccanti avversari.

 

COME ATTACCARE QUESTO TIPO DI DIFESA?

Quando il trequartista di parte si smarca incontro posizionandosi fra le linee e l’attaccante centrale si smarca verso l’esterno crea dubbi nelle decisioni dei difensori del Borussia Monchengladbach: il braccetto lato palla del Borussia Monchengladbach che accenna l’uscita sul trequartista, non sa se lasciare la propria posizione e uscire in avanti oppure preoccuparsi dell’attaccante che si smarca alle sue spalle. Questi smarcamenti degli attaccanti mettono in difficoltà e dei dubbi ai difensori.

Un altro problema nasce quando un giocatore si lascia attirare in pressione sulla palla e non segue il diretto avversario come ad esempio accade ai quinti che, a volte, non seguono il quinto avversario che attacca la profondità.
La difesa del Borussia Monchengladbach non prevede molte coperture quindi perdere il diretto avversario a volte può essere pericoloso. In una clip video si vede che l’allenatore Marco Rose richiama il proprio quinto e gli indica il quinto avversario che ha attaccato la profondità.


A cura di Federico Montagnolo, allenatore Uefa B e match analyst FIGC