Video analisi dell’Empoli di Marco Giampaolo riferita alla partita vinta contro il Bologna il 20/12/2015. #matchanalysis

La partita vinta dall’Empoli contro il Bologna rappresenta l’ennesimo segnale di crescita della squadra toscana: oltre ad aver ottenuto il proprio record di vittorie consecutive in serie A, la squadra segna un +9 in classifica rispetto alla stagione scorsa, quando in panchina sedeva Maurizio Sarri, ora tecnico del Napoli.

Rispetto allo scorso anno, comunque, scegliendo Marco Giampaolo l’Empoli ha effettuato una scelta di continuità, soprattutto per quanto riguarda i principi della fase di non possesso. Giampaolo infatti ha proseguito il lavoro intrapreso da Sarri per quanto riguarda i concetti di difesa di reparto a zona integrale: anche quest’anno l’Empoli difende avendo come unico riferimento la palla. L’obiettivo non è quindi quello di marcare gli avversari, ma quello di leggere le traiettorie della palla.
Per quanto riguarda la fase di possesso, nella partita contro il Bologna è stato possibile assistere ad una lezione di smarcamento: le mezzali e Saponara hanno dimostrato grande capacità nell’occupare gli spazi liberi alle spalle dei centrocampisti avversari e nel farsi trovare sempre in zona luce. In questo modo la squadra è riuscita con buona facilità a saltare con continuità le prime due linee di pressione emiliane (quella dei tre centrocampisti e quella dei tre attaccanti) ed a creare continui pericoli alla porta difesa da Mirante. Questo gioco tra le linee è stato agevolato dalla posizione molto larga dei due attaccanti del 4-3-1-2 di Giampaolo, che hanno svuotato la zona centrale, diventata una zona di nessuno da attaccare con tagli, movimenti senza palla, progressioni palla al piede.

a cura di Renato Montagnolo
08/01/1990
Allenatore Uefa B – Allenatore juniores nazionali – Collaboratore tecnico serie D
renato.montagnolo90@gmail.com