Chiellini ha fatto una grande partita, come del resto tutti gli altri. Giorgio in questo momento è il miglior difensore del mondo” Max Allegri

“Hanno Bonucci e Chiellini come base della squadra che dovrebbero tenere un corso universitario ad Harvard per come difendono. Sono fantastici, assolutamente fantastici” José Mourinho

“Chi parla di Chiellini si deve prima sciacquare la bocca. E’ uno dei migliori difensori del mondo” Antonio Conte

Chiellini è di un altro pianeta, da solo ne marca tre” Walter Mazzarri

“In Olanda dicono che Chiellini non sappia giocare a calcio perché ha i piedi quadrati. Però in difesa non perde un solo duello. Conosce i suoi limiti e quando scende in campo non lo fa per dimostrare quanto è bravo, ma per eseguire al meglio il compito che gli è stato affidato: non concedere chance all’avversario. Lui sa farlo al meglio” Mark Van Bommel

“Non credo sia un bene snaturare la propria identità. Credo che l’avvento del guardiolismo, chiamiamolo così, in Italia abbia snaturato quello che ci ha sempre portati in fondo alle grandi manifestazioni per anni, cioè l’arte di saper difendere. C’è un buco generazionale nei difensori impressionante, ed è dovuto a questa cosa qui. Ormai i ragazzi arrivano in Serie A che si aprono bene, che sanno passare la palla, che sanno fare un lancio di quaranta metri, ma non hanno la minima idea di come si marchi, di come fare un uno contro uno. È una grossa deresponsabilizzazione e stiamo perdendo quello che poi ci ha portato in alto. Ogni squadra ha la sua storia, e devi prendere il bene dalle innovazioni […] ma non bisogna snaturarsi, perché il rischio è quello di ritrovarsi senza difensori per dieci anni, ed è successo questo”  Giorgio Chiellini

“Gli attaccanti se gli lasci spazio ti fanno sempre gol. Uno deve disturbare i movimenti, prevenirli, lavorare su cose che li mandino in corto circuito. Sono sempre stato così, credo che i grandi duelli vadano vissuti anche in questo modo. Non sono di sicuro piacevole da affrontare, ma non sono mai stato scorretto. E poi ormai sono più riflessivo, meno impulsivo” Giorgio Chiellini

 

Marcatura in area di rigore:

– cercare di avere sotto controllo palla e avversario recuperando spazio all’indietro
– adattare il proprio posizionamento sull’avversario

Duello con avversario di spalle:

– accorciare in modo aggressivo e non concedergli possibilità di girarsi e scoprire palla

Duello con avversario frontale:

– accorciare in modo aggressivo per ridurre lo spazio tra possessore e difendente;

– temporeggiare per:
1) aspettare la scelta dell’avversario per poi contrastarne la giocata
2) aspettare che l’avversario scopra palla per poi intervenire

Duello aereo con avversario di spalle:

– prendere posizione su un lato così da potersi mettere davanti all’avversario

Marcatura preventiva:

– accorciare sul riferimento per essere aggressivi se questi riceve palla appoggiata (l’obiettivo è chiudere l’azione ed impedire la ripartenza)

Difesa preventiva in superiorità numerica:

– un difendente marca davanti, l’altro difendente copre la profondità