Un grande libro di tattica che descrive le modalità per organizzare il modulo 4-2-3-1.

In particolare l’attenzione di Renato Montagnolo si è concentrata sulle procedure per sviluppare le peculiarità del gioco posizionale, prerequisito essenziale per il controllo del match.

All’interno del volume sono presenti le strategie utilizzabili per contrapporre il 4-2-3-1 a moduli quali 4-4-2, 4-2-3-1, 4-3-3, 4-3-1-2, 3-5-2, 3-4-1-2, 3-4-3.

Per ogni specifico contesto tattico l’autore ha evidenziato i flussi di gioco utilizzabili in fase offensiva per superare le varie linee di pressione e gli accorgimenti difensivi per aggredire in avanti e non essere vulnerabili sia centralmente (tre le linee), sia in ampiezza (sui lati).

Il libro è completato da numerose esercitazioni relative a:
a) Allenare il gioco di posizione;
b) Allenare la costruzione in superiorità numerica;
c) Allenare la ricerca dell’ampiezza e la superiorità qualitativa;
d) Allenare la ricerca della superiorità posizionale;
e) Allenare l’attacco alla profondità e la finalizzazione;
f) Allenare il pressing alto;
g) Allenare la difesa posizionale;
h) Allenare le transizioni.

Si tratta di un volume completamente illustrato, che rappresenta una lettura irrinunciabile per tutti i tecnici che utilizzano il 4-2-3-1 e, più in generale, per tutti coloro che amano la tattica calcistica.

Dalla presentazione:

Questo libro nasce dall’idea di fornire una serie di spunti e informazioni utili a tutti coloro che
desiderano acquisire una diversa conoscenza del sistema di gioco 4-2-3-1.
Perché diversa? Perché in questo libro non verranno proposti classici sviluppi codificati del
4-2-3-1, ma si andranno ad analizzare varie situazioni di gioco da risolvere secondo i principi di
un calcio posizionale.
Nella prima parte del testo viene fatta sia un’analisi generale del sistema, con riferimento ai pregi
e ai difetti sia in fase di possesso che di non possesso, sia un approfondimento sul gioco di
posizione, sui suoi principi e i suoi concetti e sulla possibilità di applicare il tutto al 4-2-3-1.
Nella parte centrale del libro si trova una disamina delle contrapposizioni agli altri sistemi di
gioco, in entrambe le fasi.
Per quanto riguarda la fase di possesso vengono analizzati tre diversi aspetti, ovvero: come
superare la prima linea di pressing, come andare ad occupare la zona di rifinitura tra la linea di
centrocampo e la difesa avversaria e come superare l’ultima linea difensiva.
Per quanto riguarda la fase di non possesso andiamo ad esplorare le seguenti tematiche: quali
uscite predisporre per eseguire il pressing sulla costruzione del gioco avversaria creando parità
numerica sui costruttori avversari e quali accorgimenti adottare per opporsi agli sviluppi laterali
e al gioco tra le linee durante la difesa posizionale nella metà campo difensiva.
Infine nell’ultima parte sono presenti alcune esercitazioni utili per lavorare su principi ed aspetti
del gioco di posizione attraverso l’utilizzo del sistema di gioco 4-2-3-1.
Le proposte didattiche vengono divise in sei argomenti cardine legati ai concetti del gioco di
posizione, 4 per la fase di possesso e 2 per la fase di non possesso. Da queste esercitazioni
l’allenatore potrà prendere spunto per utilizzare sul campo la didattica più efficace in funzione
delle condizioni in cui si trova a lavorare (tempo, spazi, caratteristiche dei giocatori etc.)