4-2-3-1 contro 4-3-1-2: la strategia tattica adottata dalla Juventus di Max Allegri per ricercare gli spazi liberi da sfruttare per superare il pressing della Sampdoria di Marco Giampaolo.

In questo breve video è facilmente intuibile il grande lavoro di analisi fatto da Max Allegri e dal suo staff; a partire dall’analisi dell’avversario lo staff tecnico della Juventus ha impartito specifici compiti ai propri giocatori schierati con il modulo 4-2-3-1; le capacità e la qualità tecnica dei giocatori ha poi permesso di mettere in pratica le specifiche richieste tattiche dell’allenatore, creando costantemente problemi all’avversario.

Nel video vengono analizzate quattro soluzioni adottate in costruzione per superare il pressing ultraoffensivo avversario:

  1. Muovere palla sul terzino per portare fuori la mezzala avversaria e cercare un passaggio sul mediano libero (non marcato dal trequartista avversario)
  2. Muovere palla sul terzino per portare fuori la mezzala avversaria e cercare un passaggio sul trequartista o sulla punta smarcatesi sul corto (sfruttando la peculiarità del modo di difendere della Sampdoria, ovvero difesa di reparto)
  3. Muovere palla sul terzino per portare fuori la mezzala avversaria e cercare un passaggio sul trequartista smarcatosi lateralmente nello spazio liberato dall’esterno; l’esterno si alza con l’obiettivo di schiacciare il terzino avversario
  4. Muovere palla sul terzino per portare fuori la mezzala avversaria e cercare un passaggio sull’esterno smarcatosi centralmente nello spazio liberato dal trequartista; il trequartista aprendosi ha portato via il mediano avversario dalla zona centrale